LA PONTONI FALCONSTAR RICOMINCIA DALLA CAPOLISTA, DOPO ORZINUOVI ECCO SAN VENDEMIANO. FURIN ASSENZA PESANTE

LA PONTONI FALCONSTAR RICOMINCIA DALLA CAPOLISTA, DOPO ORZINUOVI ECCO SAN VENDEMIANO. FURIN ASSENZA PESANTE

La Pontoni Falconstar aveva terminato il suo 2022 agonistico contro una delle 3 squadre che condividono la vetta del girone B, ora inizia il 2023 allo stesso modo, affrontando, dopo Orzinuovi, la Rucker San Vendemiano in una delle classiche dei campionati triveneti nelle varie categorie. Sarà la seconda gara consecutiva al PalaPaliaga, che domani (sabato) alle 20.30 ospiterà il match, con la Pontoni che si augura ovviamente che stavolta, dopo la buona prestazione per 3 quarti con la Agribertocchi, arrivi una partita completa che possa portare anche il referto rosa. “Ci proveremo, ma al di là del risultato conterà molto il modo in cui ci presenteremo in campo, dalla squadra voglio vedere in primis la prestazione – spiega coach Praticò – conosciamo il valore di Sanve, la classifica rispecchia perfettamente i pronostici di inizio stagione: dovevano essere la Rucker, Orzinuovi e Mestre a giocarsi il primo posto, siamo praticamente a fine andata e sono appaiate in testa. Non abbiamo l’obbligo di vincere e questo ci toglie pressione, però dobbiamo anche essere consapevoli che a seguire ci attende una striscia dove il risultato invece conterà moltissimo. Sono molto fiducioso perchè questa settimana di allenamenti è andata molto bene, con un ritmo anche oltre le aspettative, nonostante qualche problema di disponibilità”. Problema numero uno è l’assenza di Furin, che ha passato l’intera settimana a Cividale a curare un’infiammazione al ginocchio presentatasi già a dicembre e poi riacutizzatasi nel corso del raduno azzurro con l’Under 20 nei giorni scorsi. Furin non sarà della partita, torna pertanto in quintetto base nel ruolo di centro capitan Medizza che dovrà vedersela con un pacchetto lunghi di tutto rispetto, nel quale è presente anche l’ex di turno Samuel Sackey. Quella di Furin dovrebbe essere l’unica assenza (al di là di quella del giovane Paiano, che si è infortunato al polso e ne avrà per diverso tempo): non preoccupano infatti né Prandin, leggera distorsione alla caviglia nella rifinitura, né Mazic, cui anzi ha fatto bene il riposo per gestire un problema al ginocchio. “Al 2023 chiedo soprattutto salute – conclude il tecnico triestino, tracciando allo stesso tempo un bilancio della prima parte dell’anno – quella che in questa prima parte di campionato ci ha impedito di allenarci al completo per 2 mesi, cosa che avrebbe avuto un impatto molto positivo. Quando siamo stati bene fisicamente, tra novembre e dicembre, abbiamo infatti vinto spesso e volentieri. Al momento siamo in linea con gli obiettivi di classifica ma è tutto ancora in gioco, la classifica è molto corta e c’è tanto equilibrio. Continueremo a lavorare sul gruppo per raggiungere il massimo del livello, credo che la crescita dei giovani sarà decisiva. Puntiamo sul loro entusiasmo e la loro energia per far sì che i nostri veterani possano concentrarsi più sulla qualità della preparazione che sulla quantità. Ci giocheremo le nostre chance soprattutto nelle gare casalinghe: fin qui abbiamo faticato in casa, dobbiamo assolutamente migliorare, facendo punti presto e soprattutto negli scontri diretti perchè visto il calendario il finale di campionato (dove la Falconstar affronterà appunto la doppia trasferta Orzinuovi-San Vendemiano, ndr) sarà durissimo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

PONTONI vs INFODRIVE CAPO D'ORLANDO 5 Giorni 21 Ore 12 Minuti 19 secondi
Tickets