PONTONI FALCONSTAR, UNA REAZIONE DI SQUADRA A CAPO D’ORLANDO. BIANCOROSSI PRATICAMENTE PERFETTI IN ATTACCO E IN DIFESA

PONTONI FALCONSTAR, UNA REAZIONE DI SQUADRA A CAPO D’ORLANDO. BIANCOROSSI PRATICAMENTE PERFETTI IN ATTACCO E IN DIFESA

Una reazione da squadra, un riscatto di gruppo quello della Pontoni Falconstar, che da una trasferta all’apparenza proibitiva, sul parquet di Capo d’Orlando, in Sicilia, è riuscita a ricavare non solo i primi 2 punti stagionali ma anche uno spinta al morale dopo la scialba prestazione del weekend precedente che a questo punto può essere catalogata come incidente di percorso. Tutti male o quasi con il Brianza, tutti benissimo contro l’Orlandina in un match che la Pontoni ha comandato con sicurezza dal secondo quarto in poi. “E’ una prestazione che conferma quello che ho sempre pensato, che questo gruppo potrà togliersi soddisfazioni anche in questa stagione – certifica coach Praticò – la dedizione paga e la squadra ce la mette sempre tutta. Abbiamo giocato da squadra e anche a livello mentale siamo stati perfetti, ci abbiamo messo la “garra” giusta. Naturalmente abbiamo ancora molti margini di miglioramento, il primo dei quali passa dal ritrovare la forma fisica generale, da questo punto di vista siamo ancora indietro”. La prova di squadra è rispecchiata dai numeri, in particolare da quello dei giocatori in doppia cifra, ben 5 contro i 2 due degli avversari, con perfetta distribuzione delle responsabilità offensive. La Pontoni, primo quarto a parte, ha trovato stavolta anche buone percentuali di tiro, al resto ci ha pensato la difesa che per i primi 30′ ha concesso davvero il minimo all’attacco di Capo. Molto bene anche gli under: alla vigilia del match coach Praticò aveva riposto le chance di vittoria in una rotazione che coinvolgesse 10 uomini e così è stato, con Marson, Bellato e Furin sugli scudi come i loro compagni più esperti. “Marson ha giocato 7′ di grandissima qualità ma in generale tutti i giovani ci hanno dato una grande mano – riconosce il tecnico triestino – hanno dato il massimo di quello che possono dare in questo momento del loro percorso di crescita. L’obiettivo è che possano alzare il loro margine, dando sempre di più. In ogni caso sia per loro che per i più esperti adesso inizia una settimana importante nella quale bisogna ripartire con la dovuta concentrazione, sabato affrontiamo in casa la Virtus Padova (ancora a 0 punti dopo 3 gare, ndr) e se vogliamo che questo successo conti qualcosa dobbiamo dargli continuità. Vincendo contro Padova recupereremmo lo scivolone con Brianza”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.