PONTONI FALCONSTAR IN FESTA, I PLAY-OFF UN SOGNO DIVENTATO REALTA’. IDEE, LAVORO E CHIMICA DI GRUPPO PREMIANO PIU’ DEL BUDGET

PONTONI FALCONSTAR IN FESTA, I PLAY-OFF UN SOGNO DIVENTATO REALTA’. IDEE, LAVORO E CHIMICA DI GRUPPO PREMIANO PIU’ DEL BUDGET

Erano un sogno lontano, che ha cominciato ad avvicinarsi vittoria dopo vittoria, fino a diventare realtà. La realtà si chiama play-off per la Pontoni Falconstar, che a partire da domenica 15 maggio li disputerà per la prima volta nella terza serie nazionale. La semina ha dato frutti, e la Pontoni è sbocciata in primavera: 5 vittorie nelle ultime 6 partite hanno dapprima messo in sicurezza la salvezza, e poi aperto le porte per la fase promozione, che ovviamente la Falconstar affronterà a mente sgombra, con la semplice voglia di ben figurare e di trasmettere l’idea che intuizioni, lavoro in palestra e affiatamento contano più del budget, visto che quello della Falconstar è con ogni probabilità il più limitato tra le qualificate, e non solo del girone B. L’ultima di queste vittorie, quella decisiva, è arrivata mercoledì sera al PalaPaliaga nel recupero con l’Antenore Virtus Padova, un’avversaria sempre indigesta per i biancorossi, ma non stavolta. Un grande inizio di match, proprio come contro Vicenza, poi la rimonta con sorpasso dei patavini, e infine la seconda zampata, per chiudere a +6. Successo sofferto, ma non poteva essere altrimenti, successo come sempre di gruppo, con tanti protagonisti, alcuni attesi considerato lo stato di forma (Bacchin, Medizza), altri capaci di farsi trovare prontissimi, come uno straordinario Azzano, semplicemente perfetto nel supplire ai problemi di falli che hanno attanagliato la gara di Prandin. “Abbiamo raggiunto una grande maturità, sia nei singoli che a livello di gruppo – analizza coach Praticò – i risultati positivi ci hanno dato consapevolezza, riusciamo a gestire i momenti e le emozioni, a vincere partite che si mettono su piani complicati, come in questo caso. Tempo fa avremmo sofferto una difesa aggressiva come quella della Virtus, forse ci saremmo disuniti, adesso no, troviamo sempre una soluzione ai problemi. E’ il frutto del lavoro in palestra, siamo partiti a inizio stagione con tantissime novità nel roster, abbiamo avuto bisogno di tempo per creare la chimica, abbiamo avuto pazienza superando anche momenti bui, abbiamo preso decisioni difficili, come quella di accorciare le rotazioni, ma i traguardi raggiunti dicono che le scelte sono state quelle corrette”. Un’ultima gara di regular season attende la Pontoni, domenica alle 18 a Bologna contro una squadra che dovrà vincere per forza per poter sperare di evitare i play-out. “Non andremo in gita – conclude il tecnico – abbiamo ancora possibilità di arrivare più in alto dell’ottavo posto, le percentuali sono basse ma proveremo comunque a vincere perchè arrivare sesti magari non cambia la vita, ma sarebbe un’ulteriore soddisfazione”. Domenica 15 maggio, come detto, gara1 di play-off, in trasferta: in questo momento l’avversaria sarebbe Vigevano, capolista del girone A, ma dipenderà dai risultati dell’ultima giornata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

CAMPIONATO 2022/23 1 Giorni 7 Ore 13 Minuti 4 secondi
Tickets