PONTONI FALCONSTAR APPANNATA A DESIO TRA PERCENTUALI BASSE E UN AVVIO A RILENTO. LA SFIDA DI SABATO CON SANVE A RISCHIO RINVIO

PONTONI FALCONSTAR APPANNATA A DESIO TRA PERCENTUALI BASSE E UN AVVIO A RILENTO. LA SFIDA DI SABATO CON SANVE A RISCHIO RINVIO

La Pontoni Falconstar cercava a Desio la vittoria della svolta, quella che avrebbe potuto rilanciarla anche in termini di classifica all’interno della zona play-off, ma il punteggio finale e l’andamento di una gara sempre in mano ai lombardi, seppur con diversi tentativi di rientro dei biancorossi nella seconda metà di gara, ha rimandato a un’altra occasione l’evento. Un inizio troppo soft e le scadenti percentuali di tiro, uniti a qualche difficoltà di organico (capitan Scutiero indisponibile, Coronica presente ma non nelle migliori condizioni), hanno inficiato la prestazione della Falconstar. “Fondamentalmente, non l’abbiamo mai buttata dentro – commenta molto efficacemente coach Praticò – e in questo sport puoi giocare anche bene, ma se non segni i tiri poco puoi fare. Abbiamo costruito bene i nostri attacchi, e in questo peraltro stiamo trovando continuità rispetto a un paio di mesi fa, ma se nei primi due quarti totalizzi uno 0/9 da 3 punti è chiaro che ti ritrovi sotto nel punteggio. Sarebbe bastato segnarne 3, per un 33% che non è certo una media inarrivabile, per vedere probabilmente tutta un’altra partita nella ripresa. Poi siamo stati anche bravi a trovare le forze per tornare in gara, raggiungendo il -6, ma partivamo da un divario troppo pesante. Ora l’importante è non abbatterci, guardare davanti fa sempre bene ma dobbiamo essere consci che la zona play-out non è troppo distante e dobbiamo fare di tutto per evitare di farci risucchiare. Motivazioni e intensità mentale non devono calare, anzi. Abbiamo davanti un mese intenso con tante partite difficili, penso che a fine febbraio sapremo definitivamente quale sarà il nostro destino in questa stagione”. Un passo imprescindibile è quello di trovare anche in trasferta la continuità di rendimento, nell’intensità agonistica più che nei risultati, che la Pontoni riesce a dimostrare al PalaPaliaga. “C’è ancora troppa differenza tra il nostro rendimento esterno e quello interno, in particolare nei primi quarti – conclude il tecnico triestino – troppe volte in trasferta non riusciamo ad aggredire la partita e anzi veniamo aggrediti, a Desio ci siamo trovati sotto 14-2 perdendo fiducia e lucidità e anche per questo abbiamo sbagliato tanti tiri, perchè sono diventati subito pesanti”. Il percorso decisivo cui accennava il coach partirà sabato con la gara interna con San Vendemiano (ore 19.30), o meglio dovrebbe partire visto che il match è a rischio rinvio come è stata rinviato l’incontro dei trevigiani con Mestre. Se ne saprà di più nelle prossime ore, intanto la Pontoni è tornata regolarmente in via Baden Powell per gli allenamenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

FALCONSTAR vs ETRUSCA GARA 3 -5 Giorni 1 Ore 12 Minuti 30 secondi
Tickets