BUONI SEGNALI DAL DERBY, NONOSTANTE IL RISULTATO, PER LA PONTONI FALCONSTAR, CHE PENSA GIA’ A SENIGALLIA

BUONI SEGNALI DAL DERBY, NONOSTANTE IL RISULTATO, PER LA PONTONI FALCONSTAR, CHE PENSA GIA’ A SENIGALLIA

Finalmente la classica settimana tipo di allenamenti mirati, fondamentale per preparare l’esordio casalingo in campionato che per la Pontoni Falconstar avverrà sabato quando, alle 19.30, arriverà al PalaPaliaga la Goldengas Senigallia. Si affronteranno due squadre che ancora non hanno vinto in queste prime giornate e quindi sarà già una gara delicata per i biancorossi, che comunque già nell’incontro perso sabato sera a Cividale hanno dimostrato di essere sulla buona strada, checchè ne dica un punteggio finale altamente influenzato dalle percentuali monstre dalla lunga distanza che le “eagles” friulane hanno tenuto nell’ultimo quarto (9/12). “Abbiamo avuto una risposta positiva dal gruppo – conferma il vice allenatore della Pontoni Gabriele Gilleri – niente a che vedere con la prestazione di Mestre, che non ci era piaciuta. Il divario non ha rispecchiato l’andamento dell’incontro ma ci sono sicuramente più meriti degli avversari, capaci di segnare anche con il difensore addosso, che non demeriti nostri. Sicuramente è stato un passo avanti ma altri naturalmente ne dovremo fare, a partire da quello relativo alla condizione atletica. Anche grazie ai recuperi di Matteo Schina e Macaro abbiamo allungato la tenuta alla distanza, fino al 35′ stavamo bene fisicamente. Questa settimana tipo di allenamenti ci servirà per incrementare ulteriormente la condizione e presentarci al meglio a una gara, quella con Senigallia, che è già catalogabile come una partita da vincere”. Al di là delle prestazioni dei singoli, buoni segnali da tutto il gruppo sono arrivati dal derby in casa Gesteco. “Abbiamo dimostrato uno spiccato senso di squadra collettivo, che è quello che chiediamo come punto fondamentale dello sviluppo tecnico – continua Gilleri – puntiamo sui meccanismi più che sugli eroismi, anche perchè adesso che stiamo tornando al completo abbiamo praticamente una rotazione a 12 nel corso dei 40′ e quindi tutti sanno che devono dare il massimo indipendentemente dal minutaggio, che può variare anche significativamente da una gara all’altra. Questi meccanismi naturalmente vanno oliati e un termometro è il punteggio. A Mestre abbiamo segnato 61 punti, a Cividale 69, miglioriamo ma ancora ne dobbiamo fare di strada perchè 69 punti realizzati restano comunque pochi. Ci lavoreremo intensamente durante la sosta di fine anno, che sarà senza partite (fino al 6 gennaio, ndr) ma non senza allenamenti. Vogliamo sfruttare ogni giorno possibile perchè ne abbiamo bisogno visto che dobbiamo recuperare quei 10 giorni di stop che hanno inficiato la continuità nelle scorse settimane”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Rennova Teramo vs PONTONI FALCONSTAR -127 Giorni 17 Ore 35 Minuti 0 secondi
Tickets