A CACCIA DEL PRIMO SUCCESSO CASALINGO

A CACCIA DEL PRIMO SUCCESSO CASALINGO

Ultima a scendere in campo nel turno infrasettimanale assieme all’avversaria di stasera, la Gimar Basket Lecco, la Pontoni Falconstar punta sul fattore-campo per agganciare il quarto posto occupato proprio dai lecchesi. Alla Polifunzionale dalle 20.30 la squadra biancorossa proverà a infliggere la prima sconfitta stagionale agli ospiti, che dal canto loro puntano ad agganciare in vetta Bernareggio, San Vendemiano e Padova, tutte vincenti tra martedì e mercoledì, e creare così un primo solco di 4 punti con la zona centrale della classifica. Reduce da una buona prestazione a Soresina, condita dal referto rosa, la Falconstar sente di avere le carte in regola per puntare a quella che sarebbe una vittoria pesante anche per il valore dell’avversaria, oltre che la prima casalinga in serie B, e che proprio per questo avrebbe un sapore ancora più dolce. “Vogliamo sfruttare il fattore-campo, è in casa che dobbiamo costruire la strada per la salvezza – spiega coach Tomasi – sappiamo che sarà una partita molto difficile, il ruolino immacolato dei lombardi lo dice chiaramente, ma magari la trasferta lunga potrà incidere nelle loro gambe. Al di là di questo comunque noi dovremo fare una grande partita difensiva sul perimetro perchè Lecco ha un gruppo di esterni molto, molto pericoloso”. Il ritorno a disposizione di capitan Bonetta, proprio sul perimetro, aggiunge un’altra freccia all’arco di coach Tomasi rispetto alla gara di Soresina. Marcherà visita, però, Andrea Schina, alle prese con un problema alla schiena. Il giocatore triestino sarà risparmiato anche in vista di un calendario intenso che prevede la prossima partita già tra 48 ore a Cremona. “Inutile forzare queste situazioni, specie nella fase iniziale del campionato – continua il tecnico – Andrea è stato sinora uno dei più impiegati e qualche fastidio ci sta, abbiamo tante rotazioni e questo ci permette di fare anche un po’ di turnover”. Quella con la Gimar sarà anche una gara molto tattica. “Fanno molta zona, usano molto le difese miste e la match-up – illustra Tomasi – è una squadra molto preparata da questo punto di vista. Iniziamo così a conoscere un altro aspetto di questa categoria, ovvero il maggior utilizzo di difese tattiche. E’ una delle due differenze principali rispetto alla C Gold, a mio avviso, assieme al ritmo più alto delle partite dovuto alla fisicità dei roster. In B le squadre si allenano di più, anche come monte ore, e quindi c’è più tempo per lavorare sulla tattica”. Infine un altro dato da tenere sotto controllo saranno i rimbalzi: a Soresina la Pontoni ne ha concessi troppi sotto il proprio canestro, soprattutto nell’ultimo quarto, mettendo a repentaglio la vittoria. Contro una squadra forte come Lecco subire secondi e terzi tiri sarebbe assolutamente sanguinoso e anche su questo è stato posto l’accento nelle sedute prepartita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

FALCONSTAR vs PADOVA 4 Giorni 23 Ore 36 Minuti 50 secondi
Tickets