PONTONI FALCONSTAR, LA REMUNTADA CON SAN MINIATO E’ POSSIBILE. VENERDI’ SERA UNA MAREA ROSSA PER SPINGERE LA SQUADRA

PONTONI FALCONSTAR, LA REMUNTADA CON SAN MINIATO E’ POSSIBILE. VENERDI’ SERA UNA MAREA ROSSA PER SPINGERE LA SQUADRA

L’ultimo quarto di gara2, i soli 8 punti concessi all’attacco della capolista del girone A (una sola sconfitta in casa in tutta la stagione) e i brividi corsi lungo la schiena del folto pubblico di casa possono cambiare l’inerzia della serie per la Pontoni Falconstar, molto più vicina di quanto poteva sembrare in gara1 alla squadra favorita per il passaggio del turno, l’Etrusca Basket La Patrie. Venerdì sera alle 20.30 in gara3 i ragazzi di coach Praticò dovranno partire da qui, dall’ultimo pallone giocato a San Miniato, e se saranno in grado di farlo ci sono concrete possibilità di giocare in via Baden Powell anche gara4, domenica alle 18. Ci saranno armi in più in campo e sulle tribune: in campo, torneranno a disposizione capitan Scutiero e Marco Bacchin, quest’ultimo negativizzatosi e già disponibile dopo aver superato la visita medica, d’ordinanza in questi casi. Sulle tribune, a spingere la squadra sarà il grande tifo biancorosso, che oltre alla voce stavolta avrà anche il colore grazie all’iniziativa della Falconstar di regalare le magliette celebrative della storica qualificazione ai play-off (rigorosamente di colore rosso) ai primi 300 spettatori che entreranno al PalaPaliaga. Molto meglio dunque acquistare il più presto possibile il biglietto d’ingresso e arrivare per tempo nell’impianto monfalconese. “Gara2 ci ha fatto capire che abbiamo ancora tante cartucce da sparare, adesso abbiamo capito cosa dobbiamo fare per cambiare l’inerzia della serie e daremo tutto venerdì sera – queste le parole di coach Praticò subito dopo la gara di martedì sera – nell’ultimo quarto abbiamo finalmente pareggiato l’intensità fisica che loro riescono ad imprimere le gare e per la prima volta li abbiamo visti in difficoltà. Dobbiamo migliorare alcuni dettagli, per esempio essere più attenti e determinati a rimbalzo, e poi ci siamo”. “Siamo andati davvero vicini a ribaltare la partita – aggiunge il direttore sportivo della Pontoni, Giancarlo Visciano – la tripla di Prandin che ha girato un paio di volte sul ferro e ci avrebbe riportato ad un possesso di distanza ha messo paura a tutto il palasport di San Miniato, così come quella successiva di Mazic, non andata a segno. Adesso recuperiamo Scutiero e Bacchin e con due rotazioni in più potremo ulteriormente aumentare intensità e ritmo. E poi ci aspettiamo tanto dai nostri tifosi, come sempre. Arrivare ai play-off è stato un successo storico, ora vogliamo vincere la prima partita di play-off in serie B nella nostra storia, e il supporto del pubblico sarà decisivo. In casa siamo capaci di cambiare marcia”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

STAGIONE 2022/23 46 Giorni 1 Ore 36 Minuti 16 secondi
Tickets