TRA CREMA E LUMEZZANE LA PONTONI FALCONSTAR PROVA A DARE LA PRIMA SVOLTA ALLA STAGIONE. PASSI AVANTI IN PERSONALITÀ E MATURITÀ

TRA CREMA E LUMEZZANE LA PONTONI FALCONSTAR PROVA A DARE LA PRIMA SVOLTA ALLA STAGIONE. PASSI AVANTI IN PERSONALITÀ E MATURITÀ

La Pontoni Falconstar è tornata in palestra dopo il rinfrancante, e importante per la classifica, successo in casa della Pallacanestro Crema e guarda con tante motivazioni al prossimo incontro, altrettanto significativo per la corsa a un posto play-off, obiettivo che lo staff tecnico ha voluto dare ai ragazzi nei giorni scorso dopo aver valutato questa prima parte di stagione nella quale la squadra ha dimostrato, blackout a parte, di poter essere competitiva anche contro le prime della classe. Per raggiungere l’ottavo posto a fine campionato, posizione che adesso la Falconstar occupa in coabitazione con Desio e Olginate, il mantra è raggiungere la continuità, e il primo passo è battere la LuxArm Lumezzane sabato sera (palla a due alle 19.30) al PalaPaliaga. I favori del pronostico saranno dalla parte della Pontoni e pertanto sarà anche una prova di maturità mentale, oltre che tecnica. “Le premesse sono quelle della gara con Olginate, pertanto dovremo dimostrare di aver imparato la lezione – riconosce coach Praticò – sarà una partita tosta, molto simile a quella interna di due settimane fa, per la situazione di classifica ma anche per avremo la seconda chance di centrare quel duplice traguardo di vincere due gare consecutive, cosa che sinora non siamo mai riusciti a fare, e di riportare in parità il bilancio vittorie-sconfitte. La partita sarà difficile, non possiamo fidarci della classifica attuale anche perchè Lumezzane, che era partita male, viene da 2 successi, uno dei quali ottenuto con Mestre. Vero che Mestre aveva assenze importanti (Drigo e Bortolin, ndr) ma quando superi la capolista qualcosa di speciale lo devi fare. Sono in fiducia quindi, e non di meno hanno ottimi giocatori, da Fossati e Mastrangelo che conosco bene avendoli allenati, ad Agostini, che era con noi pochi mesi fa e del quale conosciamo le qualità. Dovremo pertanto fare molta attenzione”. La vittoria di Crema, anche per il modo nel quale è stata ottenuta, può però aver fatto scoccare la scintilla in casa biancorossa. “A Crema abbiamo fatto sicuramente un passo avanti sotto il profilo della personalità – conclude il tecnico – era una partita difficilissima per molti motivi e si era complicata con il loro sorpasso nell’ultimo quarto. Visti i precedenti, avremmo potuto scioglierci invece non solo non l’abbiamo fatto, ma abbiamo giocato il miglior basket della partita proprio negli ultimi 3′, costruendo i tiri con grande qualità. Aver abbassato il quintetto, cosa che non avevo fatto con Olginate, ci ha dato vantaggi, diciamo che tutti noi, me compreso, abbiamo imparato dagli errori”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.