PER LA PONTONI FALCONSTAR A SAN VENDEMIANO UNA VITTORIA DAL SAPORE SPECIALE. LA FORZA MENTALE FA LA DIFFERENZA

PER LA PONTONI FALCONSTAR A SAN VENDEMIANO UNA VITTORIA DAL SAPORE SPECIALE. LA FORZA MENTALE FA LA DIFFERENZA

L’undicesima vittoria in campionato della Pontoni Falconstar ha un sapore speciale. La Rucker San Vendemiano, corazzata della serie B, non aveva mai perso in casa in questa stagione e a far saltare il banco sono stati i biancorossi, sempre più vicini all’obiettivo salvezza e pronti a sognare qualcosa di più se tra qualche giornata la classifica sarà ancora quella di oggi, ai piedi del podio della categoria. E non c’è dubbio che questa classifica potrà essere mantenuta se la Pontoni continuerà ad abbinare le qualità tecniche ormai consacrate alla forza mentale che con costanza riesce a esprimere e che ancora una volta ha fatto la differenza, prima perchè ha permesso alla Falconstar di farsi scivolare addosso con leggerezza le problematiche di formazione, ovvero le assenze di due perni come Scutiero e Colli, poi perchè le ha concesso di restare in carreggiata nonostante un paio di sportellate di Sanve nella prima parte di gara, quando i veneti hanno provato a scappare ma capitan Bonetta e compagni non hanno tremato, continuando a rispettare il piano partita senza farsi prendere dalla frenesia, o peggio ancora dal panico. “Non ci siamo scomposti quando abbiamo preso piccoli break nei primi due quarti – racconta coach Tomasi – abbiamo continuato a passarci la palla trovando le soluzioni giuste, alternando sempre il gioco dentro fuori e rimanendo sempre a contatto. E’ stata questa capacità che nella ripresa ci ha consentito di allungare e di costruirci il credito per vincere la partita negli ultimi infuocatissimi minuti. E’ una vittoria importantissima per la classifica e per il morale, perchè ottenuta contro una squadra forte, superfisica e con tanti quintetti diversi a disposizione”. Difesa e tenuta a rimbalzo hanno rappresentato, al di là delle singole prove individuali (di Casagrande, Matteo Schina e Gobbato i bottini più cospicui, ma tutti i biancorossi hanno rasentato la perfezione), le vere chiavi della gara. “Abbiamo difeso forte sporcando le loro percentuali di tiro per tutto l’incontro – continua il tecnico della Falconstar – e abbiamo lottato alla pari a rimbalzo per tutti i 40 minuti. Avevo capito già dal riscaldamento che avremmo fatto una grande partita: ho visto la faccia giusta nei ragazzi, attenti, concentrati, duri. Credo che abbiamo meritato di vincere la partita per il gioco espresso e per la forza mentale che tutti i ragazzi hanno dimostrato. Bravissimi tutti, veramente”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

PADOVA vs FALCONSTAR -232 Giorni 3 Ore 2 Minuti 49 secondi
Tickets