LA PONTONI FALCONSTAR PUNTA SUL FATTORE-CAMPO CONTRO LA FORTE CREMONA. IL RIENTRO DI CORONICA L’ARMA IN PIU’

LA PONTONI FALCONSTAR PUNTA SUL FATTORE-CAMPO CONTRO LA FORTE CREMONA. IL RIENTRO DI CORONICA L’ARMA IN PIU’

Fare del PalaPaliaga un fortino diventa imperativo per la Pontoni Falconstar da qui al termine della stagione e dunque massimo rispetto per la seconda in classifica, la Ferraroni Cremona che oggi sarà in via Baden Powell alle 19.30 nel match valido per la quarta di ritorno, ma i biancorossi hanno bisogno dei 2 punti per evitare la terza sconfitta di fila, mai subita in questo campionato. “Dobbiamo assolutamente provare a strappare una vittoria contro una squadra molto forte come dice la classifica – spiega coach Praticò – visto il nostro rendimento in trasferta ultimamente, le gare casalinghe diventano occasioni da non buttare. Tutti i ragazzi sono più in fiducia quando possono giocare tra le mura amiche, in particolare è più facile per i giovani. Dobbiamo fare squadra con il pubblico, che ci dovrà dare una grande mano in termini di supporto emotivo ma anche comprendere gli errori quando ci saranno. Questo dovrà accadere fin dall’inizio perchè sarà molto importante partire bene sin dalla palla a due e poi tenere continuità di rendimento su tutti i 40′. Contro squadre così i nostri soliti blackout non sono permessi.” La Pontoni non è nelle migliori condizioni, Prandin e Rezzano hanno saltato un paio di sedute settimanali rimanendo a riposo per affaticamenti muscolari (del resto sono i più utilizzati della rosa) ma non è in dubbio la loro presenza. Stringe i denti Coronica che rientra per dare una mano per quanto gli sarà possibile dopo uno stop per infortunio. “Andrea giocherà sicuramente almeno uno scampolo di partita e ci sarà utile anche in termini di leadership – continua il tecnico triestino – con questi acciacchi in settimana abbiamo lavorato più sulla quantità che sulla qualità, ma la condizione atletica ci supporta, la preparazione è stata fatta bene. Anche a Bernareggio, pur sconfitti, nel finale stavamo per ribaltare la partita, segno che abbiamo le energie per giocare 40′ ad alta intensità”. Chiave della gara, ancora di più contro un’avversaria così, saranno le percentuali. “Anche in questo caso il fattore-campo può aiutarci – conclude il coach – se si sbaglia un tiro facile non bisogna abbattersi ma continuare a tenere alta la concentrazione, dobbiamo migliorare la qualità delle percentuali, perché quella dei tiri è già buona. Prendiamo pochi tiri forzati e questa è un’ottima cosa, il resto lo dobbiamo fare con grande serenità, è solamente una questione mentale. Al di là del risultato mi aspetto una grande partita dai ragazzi perché sinora con le grandi del torneo abbiamo sempre fatto bene”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

FALCONSTAR vs ETRUSCA GARA 3 -5 Giorni 0 Ore 32 Minuti 5 secondi
Tickets