DOPO LA SBORNIA DI MONTEGRANARO LA PONTONI FALCONSTAR TORNA GIA’ IN CAMPO GIOVEDÌ. A MONFALCONE ARRIVA ROSETO

DOPO LA SBORNIA DI MONTEGRANARO LA PONTONI FALCONSTAR TORNA GIA’ IN CAMPO GIOVEDÌ. A MONFALCONE ARRIVA ROSETO

Riannodare i fili della concentrazione ma allo stesso tempo sfruttare il momento positivo a livello mentale è l’imperativo della Pontoni Falconstar in vista del recupero con la Liofilchem Roseto, ufficializzato ieri pomeriggio dalla Lnp con comunicazione alle due società. Falconstar e Roseto si troveranno di fronte giovedì sera alle 20.30 in via Baden Powell nel recupero della terza giornata di andata della seconda fase, la partita che doveva giocarsi, sempre in una giornata infrasettimanale, l’ultima settimana di marzo. “Speravamo fosse così, quando vinci una gara importante come quella di Montegranaro fai il pieno di entusiasmo – spiega coach Praticò – hai subito voglia di tornare in campo per portarti dietro carica e fiducia”. E non potrebbe essere altrimenti visto che la Pontoni marchigiana ha sciorinato una delle migliori prestazioni della stagione, per continuità di rendimento sui 40′, per livello della difesa e per l’attenzione ai dettagli. “La chiave è stata gestire bene i momenti chiave, rispetto alla gara persa a Teramo è stato lì che abbiamo fatto il salto di qualità – continua il tecnico triestino – partire bene ci ha dato subito fiducia, siamo rimasti sempre avanti e quando la Sutor ha provato a riavvicinarsi, penso soprattutto al terzo quarto, abbiamo risposto immediatamente. Dopo un breve momento di appannamento abbiamo piazzato un 9-0 che ci ha riportato sul +15 regalandoci un buon margine da gestire negli ultimi 10’”. Due statistiche risaltano nel box score della gara, la supremazia della Pontoni a rimbalzo (45-36), una delle chiavi della gara, e i tanti falli fischiati ai biancorossi. “Siamo stati aggressivi e va bene così, la panchina lunga ci consente di ovviare anche ai problemi di falli – spiega il coach – chiaramente quando tiri 22 tiri liberi in meno degli avversari devi fare uno sforzo in più per portare a casa la gara, e noi siamo stati capaci di farlo”. La rosa lunga della Pontoni non solo è servita a sopportare le 3 uscite per 5 falli ma anche a ovviare alle tante assenze, con capitan Bonetta (motivi di lavoro), Matteo Schina (in A2 con l’Apu) e Macaro (infortunato) indisponibili, e Gobbato che non è stato rischiato per un problema alla spalla. “Tra i tanti scelgo Gianmarco come simbolo della vittoria – conclude Praticò – sapeva di non poter scendere in campo ma si è sobbarcato la trasferta per fare il tifo per i compagni, venendo in panchina per sostenerli dal primo all’ultimo minuto. Posso contare su un grande gruppo”. Per la gara con Roseto la Pontoni dovrebbe recuperare qualche elemento ma decisivi saranno i 2 allenamenti di preparazione previsti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Rennova Teramo vs PONTONI FALCONSTAR -122 Giorni 21 Ore 2 Minuti 8 secondi
Tickets