PER LA PONTONI FALCONSTAR LA PRIMA DEL 2020 E’ IL REMAKE DELLA FINALE DI C GOLD CON MESTRE.

PER LA PONTONI FALCONSTAR LA PRIMA DEL 2020 E’ IL REMAKE DELLA FINALE DI C GOLD CON MESTRE.

Si riprende, dopo la sosta per le festività, da una partita che assume connotati speciali considerando che in Basket Mestre-Pontoni Falconstar,  oggi (domenica) alle 18 al Palavega, si ritroveranno di fronte le due squadre che nel giugno scorso diedero vita alla finale promozione dalla C Gold alla Serie B. Una finale che sorrise ai biancorossi di coach Gigi Tomasi e allora è lecito aspettarsi che una delle componenti sia anche la sete di rivincita che animerà la formazione veneta. In questa occasione conterà però soprattutto chiudere al meglio un girone di andata che ha regalato grandi soddisfazioni a capitan Bonetta e compagni, al di là dei due passi falsi di dicembre. Un successo sul parquet di Mestre, in un match che sarà trasmesso in diretta video sul canale YouTube della Lnp, permetterebbe alla Falconstar di centrare la doppia cifra di vittorie, consolidando una posizione di classifica che attualmente varrebbe, e abbondantemente, i play-off. “Credo che sia proprio questa l’unica componente da considerare – spiega coach Tomasi – può essere che Mestre abbia ancora il dente avvelenato e che l’ambiente attenda la gara anche come occasione di riscatto, ma questo è un altro campionato, sia loro sia noi abbiamo cambiato diversi giocatori quindi credo sarà una partita come tutte le altre. O meglio, per noi dovrà essere così, senza tensioni o ansie, pensando solo a giocare una gara intelligente e a limitare al massimo gli errori. Rispetto all’ultima uscita con Piadena, per esempio, dovremo aumentare il livello della prestazione difensiva e suddividere meglio i tiri tra gli esterni e i lunghi”. Proprio il rendimento dei lunghi, sia in difesa che in attacco, sarà fondamentale considerando che dall’altra parte la coppia Lazzaro-Castelli, messa in ritmo dall’ex serie A Pinton, è la chiave principale della rimonta in classifica della Vega, che dall’ultima posizione dopo le molte sconfitte iniziali sta rapidamente risalendo verso il centro classifica. “Abbiamo lavorato bene durante il periodo di sosta, facendo slalom tra i giorni festivi ma riuscendo comunque a completare il programma – continua il tecnico biancorosso – al di là di qualche assenza programmata, con i giovani Matteo Schina e Candotto che hanno partecipato alla Next Gen Cup, e al netto di qualche acciacco, siamo sempre stati un buon numero in palestra. Abbiamo forzato molto sulla preparazione atletica e fisica, dedicando questi ultimi 3 giorni a un lavoro più tecnico e tattico, per ripassare i nostri schemi e preparare qualche accorgimento sui loro giochi”. Per la partita di Mestre, se non ci saranno intoppi dell’ultimo momento legati ai classici mali di stagione, la Pontoni dovrebbe finalmente scendere in campo al completo, compreso Scutiero che era rimasto a guardare i compagni dalla panchina contro Piadena per un fastidio al ginocchio ma che oggi potrà essere utilizzato, anche se non è ancora al top della condizione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

PADOVA vs FALCONSTAR -232 Giorni 4 Ore 10 Minuti 17 secondi
Tickets