Il Giornalino

Arretrati

Main Sponsor

HomeBCC
HomeBudai
HomeGma
HomeNovaedil
HomeOTP
HomeSalet
al gambero
anpa
cc
dana sport
esquimou
homealloys
homebaruniverso
homecdl
homeisolmecar
homemonferr
homepetrol
montena p
starbene_logo
studio

LIVE SCORE

LA FALCONSTAR NON VUOLE MOLLARE, MA IN GARA2 CON SANVE SERVE LA PERFEZIONE

Dovrà essere perfetta per 40', e non solo per 35', o giù di lì, come in gara1. Se succederà, dalla partita di domani (domenica) alla Polifunzionale quando alle 18 Falconstar e San Vendemiano si ritroveranno di fronte per gara2 di semifinale, potrebbe non uscire il risultato più pronosticato, ovvero una vittoria degli ospiti. La Falconstar ha ancora energie da spendere, sia fisiche che mentali, questo essenzialmente ha detto il primo confronto di semifinale giocato mercoledì sera, nella prima parte di gara, che ha visto i biancorossi condurre a lungo nel punteggio, ma anche nella seconda. Quando la Falconstar si è ritrovata a -18 al 25' avrebbe potuto mollare, e nessuno gliene avrebbe fatto una colpa, sul campo dei più forti e dopo aver abbondantemente centrato l'obiettivo stagionale. Invece no, ha reagito portentosamente tornando a un soffio dalla parità, segno che tra le tante qualità di questo gruppo c'è anche un'istintiva voglia di vincere, sempre e comunque.

"Dalla gara di mercoledì ci portiamo dietro alcune lezioni tecniche che vogliamo mettere a frutto in gara2 - spiega coach Gigi Tomasi - per prima cosa quella di non perdere mai l'equilibrio del gioco in attacco, uscendo dal piano partita. Lo abbiamo fatto per 5' nel terzo quarto, e lo abbiamo pagato carissimo. Abbiamo fatto prendere ritmo alla loro transizione e ai loro tiratori, e questo non deve succedere. L'altro dato penalizzante è stato alla voce rimbalzi, ne abbiamo concessi troppi conquistandone pochi (50-27 il dato statistico). In gara2 possiamo migliorare entrambi questi aspetti facendo uno sforzo mentale in più. So che non è facile, ma so anche che i ragazzi faranno di tutto per accontentarmi". Il fattore-campo ovviamente dovrà dare una mano, magari anche ad alzare le percentuali al tiro che a San Vendemiano non si sono differenziate di molto rispetto alla serie con Caorle. "In questo senso entra in ballo anche il loro rendimento difensivo, e obiettivamente loro hanno difeso sul perimetro. Si vede che hanno un'intensità da squadra superiore, frutto di una preparazione da professionisti, ci hanno messo in difficoltà ed è  giusto che sia così visto il loro livello. E' però anche vero che se si esclude quei 5' per il resto abbiamo giocato alla pari, e in certi momenti siamo andati perfino meglio noi, quindi io credo che se riusciremo ad alzare la continuità di rendimento su tutti i 40' avremo la chance di portare la serie a gara3". Ieri sera semplice allenamento di rifinitura in via Baden Powell: les jeux sont faits, ormai, non c'è più da inventare niente.

FALCONSTAR BASKET