Il Giornalino

Arretrati

Main Sponsor

HomeBCC
HomeBudai
HomeGma
HomeNovaedil
HomeOTP
HomeSalet
al gambero
cc
dana sport
esquimou
fidema
homealloys
homebaruniverso
homeisolmecar
homemonferr
homepetrol
montena p
pontoni
starbene_logo
studio benigni
studio

LIVE SCORE

LA FALCONSTAR SI LAUREA A CAORLE. LA SEMIFINALE E' IL PREMIO PER UN GRUPPO SUPER

Per tutta la stagione la Falconstar ha dimostrato, per qualità di squadra e individuali, di valere le prime 4 posizioni della classifica, essere riusciti a centrare la semifinale play-off, e ad avere così anche il conforto dei numeri, è una sorta di laurea per un gruppo che, esame dopo esame, comunque vada a finire la semifinale con San Vendemiano uscirà dal corso con il massimo dei voti. L'attacco in gara2, la difesa in gara3: la Falconstar ha saputo scegliere dal mazzo sempre le carte giuste per venire a capo di una Caorle con la quale ha dato vita a una serie appassionante. "Caorle ha messo in campo grinta, orgoglio e cuore, mi sento di dire che entrambe le formazioni avrebbero meritato di passare il turno - rende merito agli avversari coach Tomasi - se analizziamo l'andamento delle 3 gare nel complesso, comunque, noi siamo stati avanti per gran parte del tempo, quindi, pur nel contesto di equilibrio, forse abbiamo mostrato qualcosa di più. Gara3 è stata davvero dura, una vera partita di play-off nella quale siamo riusciti a gestire bene le emozioni e la tensione soprattutto negli episodi finali, e grazie a un'ottima difesa sul perimetro abbiamo portato a casa partita e qualificazione".

Il dato chiave è quel 4/24 da 3 punti con il quale Caorle ha chiuso la gara: la sua arma principale, il tiro dalla lunga distanza, è stata disinnescata. "Li abbiamo costretti a tirare sempre con l'uomo addosso e questo ha fatto la differenza - continua il tecnico biancorosso - hanno tirato molto peggio rispetto ai primi 80'. A onor del vero va detto che forse ha inciso anche lo spostamento della gara in un impianto grande come il PalaMare, che ha probabilmente agevolato più noi di loro. Riferimenti e spazi diversi da quelli abituali hanno probabilmente condizionato i tiratori. In ogni caso la nostra difesa sul perimetro è salita sicuramente di livello". In attacco i biancorossi hanno faticato di più a trovare i lunghi ma in compenso hanno avuto ottimi spunti dagli esterni, in particolare da Scutiero, top scorer con 14 punti, e dallo stesso Tonetti, la cui tripla del sorpasso nel finale ha cambiato definitivamente l'inerzia della gara. "In attacco tutti hanno portato il loro mattoncino, ma spendo una parola in più proprio per Daniel - continua il coach - quel canestro lo interpreto come una sorta di premio per aver saputo soffrire in una stagione per lui sfortunata. Si è rimesso in gioco rientrando in punta di piedi pur di riuscire a darci una mano". Il premio per tutti, invece, è la semifinale, che partirà domani (mercoledì) alle 20.45 sul campo della Rucker. "Un premio meritato per come i ragazzi hanno saputo superare con l'unità del gruppo i problemi derivanti dai tanti infortuni - conclude Tomasi - ora possiamo giocare con la mente sgombra, ma con la voglia di onorare al meglio il traguardo ottenuto, ovvero un posto tra le prime 4 del campionato".

FALCONSTAR BASKET