Il Giornalino

Arretrati

Main Sponsor

HomeBCC
HomeBudai
HomeGma
HomeNovaedil
HomeOTP
HomeSalet
al gambero
anpa
cc
dana sport
esquimou
homealloys
homebaruniverso
homecdl
homeisolmecar
homemonferr
homepetrol
montena p
starbene_logo
studio

LIVE SCORE

FALCONSTAR, LA VETTA MOMENTANEA E’ UN PREMIO ALLO SFORZO E ALL’ATTITUDINE DEL GRUPPO

Vedere la Falconstar, seppur dopo sole tre giornate, essere lassù in classifica a far compagnia a due squadre costruite per vincere il campionato, fa sicuramente effetto, e anche se non è probabilmente il posto che occuperà a fine stagione, va a premiare sia la qualità delle gare giocate sinora dai biancorossi, sia quella del lavoro che il gruppo di coach Tomasi sta svolgendo fin dalla prima seduta agostana di preparazione. Tanto in allenamento quanto in gara attenzione e intensità sono a livelli eccellenti, e forse la migliore immagine di tutto ciò è l'ultima azione della gara con la The Team quando la squadra veneta, a 1” dalla sirena finale, è “morta” con la palla in mano per effetto di una difesa Falconstar che non ha mollato nulla fino al termine. “E’ stato effettivamente un segnale importante della disponibilità e della determinazione del gruppo – conferma il tecnico biancorosso – siamo rimasti con la testa giusta fino alla fine ed è esattamente l’attitudine mentale che voglio vedere dai miei. In difesa siamo andati molto bene, rispettando il piano partita che prevedeva di costringere Riese ad andare quasi sempre da Carlesso, che speravamo calasse alla distanza, come in effetti è stato. Poi è venuta fuori la freschezza atletica”.

Leggi tutto: FALCONSTAR, LA VETTA MOMENTANEA E’ UN PREMIO ALLO SFORZO E ALL’ATTITUDINE DEL GRUPPO

LA GIOVANE FALCONSTAR SI TESTA CONTRO L’ESPERTA RIESE. STOP PER TONETTI, FUORI DUE PARTITE

La gara con la The Team Riese è il test ideale per una Falconstar che va cercando certezze giornata dopo giornata e che vuole capire dove può arrivare dopo l’avvio sprint in campionato. Domani (domenica) alle 18 alla Polifunzionale arriva una squadra che da una parte ha tutte le caratteristiche per mettere in difficoltà i biancorossi, esperienza, qualità e peso con la vecchia conoscenza Carlesso sotto i tabelloni, dall’altra però può permettere a Bonetta e compagni di sfruttare pienamente tutte le qualità aggiunte alla rosa sul mercato estivo, ovvero la freschezza e la verve atletica da opporre a uno dei roster più “anziani” del torneo. Considerando che a ruoli opposti nella scorsa stagione si diceva che la Falconstar avrebbe pagato proprio la carenza di energie fresche in partite come questa, ecco allora che questo è un (altro) buon momento per dimostrare che la direzione presa è quella corretta.

Leggi tutto: LA GIOVANE FALCONSTAR SI TESTA CONTRO L’ESPERTA RIESE. STOP PER TONETTI, FUORI DUE PARTITE

ENERGY LAB FALCONSTAR, E’ GIA’ DERBY. FALCONSTAR-CALLIGARIS SARA’ ANCHE “GIGI” CONTRO “ICIO”

Sarà il derby del confronto tra “Gigi” e “Icio” (i coach Tomasi e Zuppi, legati da amicizia e stima da trent’anni a questa parte), così come sarà il derby che per la prima volta non avrà in campo, uno da una parte e uno dall’altra, gli storici capitani Benigni e Diviach. Insomma, la storia e la tradizione si ripetono: Falconstar e Calligaris si affrontano da una vita almeno un paio di volte all’anno, se non di più, ma c’è sempre qualcosa che rende ogni confronto speciale, e diverso da quello precedente. E’ questo il bello della partitissima, che domani (sabato) a Corno di Rosazzo alle 20.30 metterà per l’ennesima volta di fronte cantierini e seggiolai, con le due squadre entrambe vincenti alla prima giornata e quindi con il morale alto, convinte di essere sulla buona strada per arrivare a chiudere la stagione con tante soddisfazioni. “C’è questa consapevolezza – conferma coach Tomasi – ma c’è anche la maturità per sapere che questa strada per noi è ancora lunga. Non ho visto euforia in settimana, meglio così, altrimenti avrei dovuto indossare la divisa da pompiere. C’era la giusta dose di felicità, ma ci stiamo allenando ancora molto bene sotto il profilo della concentrazione e dell’intensità, e questa è una componente determinante per preparare una gara come il derby”. Gara che potrebbe regalare spettacolo viste le caratteristiche da corsa delle due squadre.

Leggi tutto: ENERGY LAB FALCONSTAR, E’ GIA’ DERBY. FALCONSTAR-CALLIGARIS SARA’ ANCHE “GIGI” CONTRO “ICIO”

UNDER 18 ECCELLENZA, AVVIO CON IL VENTO IN POPPA PER LA FALCONSTAR. COSSARO PROTAGONISTA

Monfalcone, giovedì 5/10/2017

La Falconstar si presenta ai nastri di partenza del campionato Under 18 Eccellenza 2017/2018 con una positiva prestazione casalinga, grazie alla quale capitan Corà e compagni riescono a cogliere subito i primi due punti della stagione. Partire con il piede giusto è sempre importante, e pur a fronte di numerosi errori ed imprecisioni, assolutamente normali per una squadra sostanzialmente nuova che lavora assieme da poco più di un mese, i biancorossi sono riusciti a mettere in campo quell’agonismo e quella concentrazione che dovranno essere le basi del lavoro stagionale e che hanno portato la squadra a strappare il primo referto rosa. L’avvio di gara è targato Monfalcone, con i padroni di casa ad imporre un primo parziale di 10-2 frutto della pressione difensiva e di veloci canestri in contropiede, ma dopo il primo timeout ospite la musica cambia radicalmente e la DGM Campoformido si rivela formazione coriacea e predisposta alla battaglia. Con pazienza i friulani riescono a colmare progressivamente tutto lo svantaggio iniziale portandosi a due sole lunghezze di ritardo alla pausa lunga (33-31 Falconstar alla sirena del secondo quarto). Alla ripresa delle operazioni la partita si conferma essere una “palude” nella quale si sprecano i contatti fisici ed è l’agonismo a farla da padrone: sotto questo aspetto la Falconstar si è dimostrata piuttosto ingenua nella gestione dei falli, consentendo agli avversari di rimanere a contatto grazie alla notevole precisione della lunetta (ben 20 i punti realizzati dagli ospiti a cronometro fermo). All’ultimo riposo le squadre sono praticamente in parità sul 53-52 Monfalcone. E’ proprio nell’ultimo quarto, però, che tutto il lavoro svolto dai cantierini nell’arco della partita comincia a pagare i dividendi: si stringono le maglie in difesa, la DGM cala leggermente dal punto di vista fisico, e si apre un parziale di 21-8 grazie al quale i biancorossi conducono in porto la prima meritata vittoria. Per quanto riguarda le prestazioni individuali, dal tabellino emergono i 27 punti di Cossaro, bravo, nonostante qualche forzatura di troppo, a mettere in continua difficoltà la difesa ospite con le sue penetrazioni, i 13 di Soncin ed i 12 di Konate, preziosissimo anche sotto le plance grazie ai ben 15 rimbalzi catturati dei quali almeno tre offensivi tramutati in altrettanti canestri nel decisivo break del quarto periodo. Una menzione doverosa anche al neo capitano Corà, capace di contribuire con un gran lavoro di quantità anche senza punti a referto e per Andrea Cestaro rivelatosi prezioso nella gestione dei palloni nel finale, pur non essendo al meglio fisicamente a causa di un problema alla caviglia. Buona la prima quindi, ma le distrazioni sono vietate, sia perché si tratta pur sempre della prima sfida di un campionato che si annuncia molto competitivo sia perché nel prossimo impegno Monfalcone sarà già ospite del BaskeTrieste, indubbiamente una delle formazioni più attrezzate e favorite del girone. Appuntamento per giovedì (12 ottobre) al Palatrieste di via Flavia, con palla a due ore 19:30.

FALCONSTAR MONFALCONE – DGM CAMPOFORMIDO   74-60

Tabellino Falconstar: Zuccolotto 4, Soncin 13, Cossaro 27, Corà, Konate 12, Crocamo, Cestaro 5, Vozza 5, Vesnaver 3, Regolin 5. All. Franco, vice all. Tomasi.

FALCONSTAR BASKET

ENERGY LAB FALCONSTAR, CONDIZIONE ATLETICA E TALENTO VALGONO UN ESORDIO COI FIOCCHI

E’ stato un esordio coi fiocchi per la Energy Lab Falconstar, anche oltre le più rosee aspettative considerando le tante novità in campo (e in panchina) che potevano far immaginare un avvio al rallentatore mettendo in conto un ovvio periodo di apprendistato. Invece la squadra di coach Gigi Tomasi ha stupito i suoi tifosi e regalato una bella serata di basket al pubblico monfalconese, che ha così potuto godersi con il sorriso la cena che la società biancorossa ha offerto nel dopopartita ai suoi abbonati. Contro una squadra rodata come Arzignano la Falconstar ha dato subito l’impressione di comandare le operazioni grazie al controllo del ritmo, e una volta preso un margine di vantaggio oltre la doppia cifra l’ha poi portato in fondo confermando le sensazioni su una squadra dal diverso, in positivo, valore atletico rispetto alla scorsa stagione. Coach Tomasi ha proposto in quintetto ben 4 novità (Bonetta unico “partente” del gruppo di coach Franceschin) e poi ruotato praticamente tutti gli elementi della rosa, un aspetto che ha consentito alla squadra di non calare mai l’intensità sui 40’.

Leggi tutto: ENERGY LAB FALCONSTAR, CONDIZIONE ATLETICA E TALENTO VALGONO UN ESORDIO COI FIOCCHI

SOLIDITA’ MENTALE, DIFESA E TALENTO DEI SINGOLI, COSI’ LA FALCONSTAR SI E’ PRESA IL DERBY DI CORNO

Vietato esaltarsi, anche se dopo un derby vinto in trasferta ai supplementari la tentazione è facile. La Falconstar si gode il terzo successo consecutivo nelle sfide con la Calligaris (doppietta biancorossa, infatti, nella scorsa annata sportiva) e contemporaneamente la vetta della classifica, seppur in buona compagnia, ma non esce dai binari della strada stracciata, ovvero continuare a lavorare per trovare un’alchimia di gioco sempre più forte senza guardare troppo ai risultati immediati. Va analizzata dunque la gara nel suo complesso, e come già con Arzignano le note positive sono molto più numerose di quelle negative. La tenuta mentale della squadra, per esempio, è già significativa, lo dimostra non solo la freddezza e la lucidità nei momenti chiave della gara, gli ultimi 2’ dei regolamentari e i 5’ dell’overtime, minuti in cui è successo davvero di tutto a livello di episodi, ma anche l’ottima reazione nel terzo quarto quando la Calligaris aveva preso in mano l’inerzia della gara, superando nel punteggio una Falconstar orfana di Skerbec (15 punti nei primi 20’ e confronto vinto con Munini) per problemi di falli. Dato importante perché uno dei problemi della Falconstar della scorsa stagione era stata la tendenza ai momenti di buio, a subire break a sfavore anche in doppia cifra che diverse volte avevano compromesso la gara. “Non concedere break era uno degli obiettivi del piano partita, questo punto lo abbiamo eseguito al meglio – conferma coach Tomasi – abbiamo ripreso subito a giocare, con timeout e cambi siamo tornati subito in carreggiata. Abbiamo tenuto molto bene di testa per tutta la gara, sapevamo che sarebbe stata una battaglia, prima di tutto di nervi, e l’abbiamo interpretata bene”. Promossa in toto la fase difensiva: dopo aver tenuto Arzignano a 61 punti, la Falconstar si è ripetuta a Corno, con 66 punti concessi nei 40’ e solo 3 nel supplementare, dove è emerso ancora l’ottimo stato fisico della squadra. Il gioco d’attacco è andato bene nei primi 20’, poi è calato, complice, come già detto, l’uscita di scena di Skerbec che causa falli non è più riuscito a incidere.

Leggi tutto: SOLIDITA’ MENTALE, DIFESA E TALENTO DEI SINGOLI, COSI’ LA FALCONSTAR SI E’ PRESA IL DERBY DI CORNO