Il Giornalino

Arretrati

Main Sponsor

HomeBCC
HomeBudai
HomeGma
HomeNovaedil
HomeOTP
HomeSalet
al gambero
cc
dana sport
esquimou
fidema
homealloys
homebaruniverso
homeisolmecar
homemonferr
homepetrol
marinonispa
montena p
pontoni
starbene_logo
studio benigni
studio

LIVE SCORE

LA PONTONI FALCONSTAR DI COACH TOMASI ANCORA IN SEMIFINALE. JESOLO DOMINATA, ORA MURANO (VENERDI ALLE 20.30 A MONFALCONE)

Niente impegni per venerdì sera, la Pontoni Falconstar attende i suoi tifosi alle 20.30 quando si alzerà la palla a due di gara1 di semifinale, avversaria la Gemini Murano. Una semifinale che bissa quello dello scorso anno, raggiunta grazie a una prestazione da applausi nella bella con Jesolo di domenica. Una gara condotta fin dal primo canestro (7-0 iniziale in pochi attimi), con qualche brivido nel terzo quarto complice la rimonta della Secis che aveva dimezzato lo svantaggio da 20 a 10 punti, brivido subito superato anche emotivamente perché in realtà la Falconstar non ha mai dato speranze di rimonta alla formazione veneta. Murano arriverà più riposata dei biancorossi in virtù del 2-0 ottenuto nei quarti con la Calligaris Corno, ma capitan Bonetta e compagni sono prontissimi non solo mentalmente e a livello di gioco, ma anche per condizione atletica. L’intensità espressa per 40’ domenica pomeriggio è assolutamente confortante.

“Una vittoria meritata e gratificante – osserva coach Tomasi, due stagioni alla guida della squadra e due semifinali (almeno) raggiunte – siamo tra le prime 4 squadre del campionato anche quest’anno, unica formazione del Friuli Venezia Giulia ad arrivarci. Considerato che ci arriviamo da secondi in regular seasom abbiamo fatto già un piccolo passo avanti rispetto alla scorsa stagione. Murano ha certamente qualcosa in più di Jesolo da tutti i punti di vista, cercheremo di giocarcela sfruttando al massimo il fattore-campo”. La Pontoni, tornata al completo in gara3 con la Secis grazie al recupero in extremis di Kavgic, pur ovviamente non al meglio dopo l’infortunio al piede (“Adin è riuscito a dare un buon contributo, ha giocato col dolore e si è gestito bene. Ha ancora il piede gonfio ma speriamo passi in tempo per venerdì”, spiega il coach) ha giocato ad altissimo livello sia in attacco, in particolare distribuendo al meglio le conclusioni, che in difesa, dove ha brillato soprattutto uno Schina insuperabile. “La chiave è stata proprio la difesa – continua il tecnico – nell’uno contro uno i ragazzi di Jesolo non sono mai riusciti a trovare vantaggi. Schina effettivamente ha giocato una partita mostruosa, ma tutti sono stati bravissimi nell’andargli dietro. In attacco abbiamo letto bene gli spazi e trovato vantaggi muovendo bene la palla”. Gara1 con la Gemini, come detto, si gioca venerdì alle 20.30 in via Baden Powell, gara2 meno di 48 ore dopo, al PalaMarsico nel sestiere di Cannaregio a Venezia alle 18.00. L’eventuale gara3 è prevista ancora alla Polifunzionale mercoledì prossimo, 29 maggio, alle 20.30.

FALCONSTAR BASKET